Il San Biagio di Iacopo della Quercia a Pietrasanta

Cari amici,

come tutti gli anni ieri sono andata alla fiera di San Biagio a Pietrasanta. Passeggiando tra un bancarella e l’altra mi è tornato alla mente un antico reliquiario del XV sec. conservato al Museo della Cattedrale di Lucca. La guida mi parlò di un reliquiario “parlante” di San Biagio: “parlante” perchè la forma aiutava il fedele a capire che reliquia contenesse.

Reliquiario di San Biagio

Reliquiario di San Biagio

Conoscevo la tradizione della benedizione alla gola nel giorno di San Biagio, ma non capivo perchè la mano del reliquiario impugnasse un pettine di ferro. Mi sono quindi documentata un po’: San Biagio era un medico di Sebaste (Armenia) acclamato vescovo dal popolo nel III secolo. Venne torturato con pettini di ferro che gli straziarono le carni e morì decapitato nel 316 durante le persecuzioni cristiane. Ecco spiegato il mistero!

San Biagio è quindi protettore dei medici, dei pastori, degli agricoltori, dei cardatori di lana, dei suonatori degli strumenti a fiato e dei laringoiatri.

Diversi artisti hanno scritto o dipinto la fiera di Pietrasanta: Enrico Pea la nomina nel “Lo Spaventacchio” e  Moses Levi e Plinio Nomellini l’hanno ritratta.

La fiera di San Biagio

La fiera di San Biagio

 Fiera di San Biagio, Moses Levy

Fiera di San Biagio, Moses Levy

Pensate che la critica considera il quadro di Nomellini uno dei più significativi dell’intera attività del pittore!

locandina della fiera di San Biagio, 2012

locandina della fiera di San Biagio, 2012

Ma ecco l’ultima chicca: in molti non sanno che nella chiesa della Misericordia è custodita una scultura di San Biagio attribuita a Iacopo della Quercia, artista toscano autore della bellissima Ilaria del Carretto custodita a Lucca. Peccato trovare solo indicazioni riferite agli affreschi di Botero!

San Biagio, Iacopo della Quercia

San Biagio, Iacopo della Quercia

il 3 febbraio non dimenticate di mangiare un pezzo di panettone! questa è un’altra tradizione legata al culto del santo. Frate Desiderio mangiò, giorno dopo giorno, un panettone che aveva benedetto per una famiglia. Il giorno di San Biagio la proprietaria passò a ritirarlo…. il frate con sua grande sorpresa lo trovò grande il doppio!!! Dopo questo evento Desiderio invitò tutti i milanesi a conservare un pezzo del panettone di Natale per il 3 febbraio.

Alla prossima

Galatea

Annunci

One thought on “Il San Biagio di Iacopo della Quercia a Pietrasanta

  1. Mio padre a cavallo degli anni 50 /60 andava a milano una volta ogni 10 giorni; Per S.Biagio e nei giorni successivi a S.Biagio i panettoni rimasti dal Natale costavano poco; e tornava giù bello carico. Ora nei supermercati non ci son più, visto che subito dopo natale li vendono a poco e visto che ormai siam tutti satolli..
    .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...