La passeggiata di Viareggio: il Cinema Teatro Politeama e l’Odeon

A Viareggio c’è chi parla di candidare la passeggiata cittadina a patrimonio dell’Unesco: conosciamo la storia e le curiosità del luogo.

La prima passeggiata viareggina è realizzata con legno e ferro, materiali facili da rimuovere come richiesto dalle  leggi demaniali. L’inaugurazione ufficiale viene fatta coincidere con quella dell’ Esposizione di Torino del 1902 e la varietà stilistica degli edifici la fa definire “un vero bazar  turco” dall’ Eco Versiliese nel 1916. E’ del 1919 il regolamento per le costruzioni temporanee sulla spiaggia e del 1923 il piano regolatore  per sostituire le strutture effimere con edifici in muratura. Successivamente viene indetto un concorso di idee con  Puccini, Chini, Giusti, Di Vestea e Viner parte della commissione. Seguono poi diversi progetti che rispecchiano lo stile in voga del tempo: ecletismo, liberty, decò e razionalismo hanno la maggiore.

Pian piano conosceremo i più importanti edifici della passeggiata, iniziamo con il Cinema Teatro Politeama. Costruito nel 1869 è uno degli edifici più antichi. La prima concessione prevede la costruzione di un anfiteatro ad uso teatro e arena: così nasce l’Alambra. Nel 1875 l’area diventa comunale, ma la proprietà rimane privata e ingloba lo stabilimento balneare Flora. Date le condizioni pessime l’edificio viene ristrutturato nel 1902, successivamente si pensa al suo abbattimento e poi alla sua trasformazione in luna park. L’edificio in legno viene purtroppo distrutto durante un bombardamento aereo nel 1947 e viene ricostruito in cemento armato.

Cinema Teatro Politeama

Cinema Teatro Politeama

Più avanti troviamo il cinema Odeon. Nasce a fine Ottocento come padiglione in legno con retrobottega e nel  1902  viene trasformato  in trattoria. Il progetto prevede una struttura in stile neoclassico, ma dopo una serie di interventi si ottiene un semplice edificio in legno e una pista di pattinaggio. Durante una ristrutturazione si amplia la struttura e il porticato viene arricchito da vetrate e decorazioni in stile liberty. Dopo l’incendio della vicina Trattoria Fiorentina (1917) si progetta una nuova ristrutturazione: ventotto locali (negozio, caffè, birreria e abitazioni) realizzati in parte in legno e in parte in muratura. Con il passaggio della proprietà l’edificio diventa cinema, varietà e sala ballo e i successivi lavori creano la struttura attuale.

Cinema Teatro Politeama

Cinema Teatro Politeama

Alla prossima settimana,

Galatea

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...