Una passeggiata sulla via Francigena

Fin dall’Alto Medioevo moltissimi pellegrini hanno percorso la via Francigena, o via Romea, fascio di strade che permetteva di raggiungere dall’Europa Centrale la città di Roma per pregare sulla tomba dei Santi Pietro e Paolo. I più coraggiosi raggiungevano la Puglia attraverso la via Appia per poi imbarcarsi per Gerusalemme alla volta del Santo Sepolcro.

Il primo itinerario scritto a noi giunto è quello di Sigeric, Arcivescovo di Canterbury, che con notevole precisione descrive il viaggio di ritorno da Roma a Canterbury avvenuto tra il 990 e il 994. Come in una sorta di guida turistica ante litteram, vengono citate chiese e luoghi sacri visitati durante il percorso e vengono registrate 80 submansiones (tappe) da Roma fino al canale della Manica. Grazie a questa fonte, conservata alla British Library e postuma rispetto al viaggio, sappiamo che alla fine del X secolo la via Francigena aveva un tracciato consolidato ed era un’importante e frequentata arteria.

mappa_via_francigena

Ovviamente il tracciato viario non era percorso solo da pellegrini, ma anche dagli eserciti crociati, personalità importanti, mercanti. Ciò ha permesso una fioritura economica e culturale delle zone limitrofe alla Francigena e il sorgere di luoghi di culto ed hospitali, dove i pellegrini potevano riposare.

La via viene percorsa ancora oggi con spirito religioso da alcuni o come semplici turisti-sportivi da altri, sicuramente vale la pena provare questa avventura viste le bellezze naturalistiche e artistiche che si incontrano durante il percorso. A questo proposito è fiorita una vasta bibliografia di guide che forniscono nozioni storiche e segnalano i luoghi di interesse che sorgono nei pressi della via. Ancora oggi ad ogni pellegrino viene rilasciata una Credenziale, una sorta di documento che ne attesta l’identità e che permette di ricevere asilo nelle strutture di accoglienza. Un timbro per ogni tappa e arrivati a Roma, esibendo la Credenziale timbrata, si riceve il Testimonium documento fondamentale per dimostrare il compimento del pellegrinaggio.

03-Cartello_per_la_Via_Francigena_941-705_resize

La Toscana e la provincia di Lucca sono attraversate dalla via Francigena, nei prossimi articoli parleremo dei tratti percorribili nella nostra zona e i vari punti di interesse da non perdere lungo il percorso.

Inserisco il link dei diversi articoli che riguardano questo argomento:

http://www.versiliatoday.it/2013/05/04/camaiore-si-dimentica-di-camaiore-cartelli-sbagliati-in-piazza/

http://www.versiliatoday.it/2013/12/08/inaugurate-tre-nuove-tappe-lungo-la-via-francigena/

http://www.versiliatoday.it/2013/12/08/rossi-la-francigena-e-un-esempio-per-la-mobilita-urbana/

http://www.versiliatoday.it/2013/12/07/la-via-francigena-toscana-nel-patrimonio-dellumanita/

Alla prossima

Galatea

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...