I segreti del fosso di Fiumetto di Forte dei Marmi

Il fosso di Fiumetto ha da sempre catturato l’attenzione dei versiliesi e dei turisti che amano passeggiare a Forte dei Marmi. Basti pensare al pittore milanese Carlo Carrà che, attratto dalla natura incontaminata della spiaggia e della pineta vicina, decise di comprare casa nella zona di Roma Imperiale.(https://galateaversilia.wordpress.com/2013/03/18/carlo-carra-e-la-villetta-del-forte/)

La Versilia compare in più di trecento opere realizzate tra il 1927 e il 1957 e il Fiumetto è sicuramente uno dei soggetti principali ritratti. (https://galateaversilia.wordpress.com/2013/03/11/i-paesaggi-di-carlo-carra-salvano-il-fosso-di-fiumetto/)

20140811_120521

Grazie a questa intensa attività pittorica l’Ente per le Ville Versiliesi si è battuta per conservare il paesaggio del fosso e nel 2006 la zona è stata sottoposta a vincolo storico-artistico.

(https://galateaversilia.wordpress.com/2014/08/12/inaugurato-il-percorso-darte-dedicato-a-carlo-carra-a-forte-dei-marmi/)

La presenza di alcune specie vegetali pregiate, come il giglio dell’acqua e di cipresso calvo, ha sicuramente favorito la stesura del documento.

Il cipresso calvo, conosciuto anche con il nome di “Taxodium”, è una conifera d’acqua ben riconoscibile dalle protuberanze (pneumatofori) che affiorano dal suolo. Preferendo le zone acquitrinose, la pianta ha infatti bisogno di elementi utili all’ossigenazione delle parti sommerse.

esempio di cipresso calvo - Fiumetto

esempio di cipresso calvo – Fiumetto

esempio di cipresso calvo - Fiumetto

esempio di cipresso calvo – Fiumetto

Questa tipologia di cipresso proviene dall’America e sembra sia stata importata  in Europa nel 1640 da un giardiniere inglese al servizio di Carlo I. Pur essendo una conifera perde le foglie aghiformi (a questo rimanda il termine “calvo”) e può raggiungere i 30 metri di altezza.

Alcuni esemplari sono presenti nel giardino di Villa Doria Pamphilj a Roma e nell’Isolino Virginia (Varese), importante sito palafitticolo preistorico riconosciuto Patrimonio dell’Unesco nel 2011. Pensate che l’esemplare presente a Solin, in Croazia, è considerato monumento naturale dal 2006.

Se vi ho incuriosito la prossima volta che attraversate il ponticello di via Leonardo da Vinci a Forte dei Marmi guardate il Fiumetto (lato Massa) per scorgere le particolari protuberanze del cipresso calvo presenti lungo il corso d’acqua.

esempio di cipresso calvo - Fiumetto

esempio di cipresso calvo – Fiumetto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...