Lorenzo Viani – il pittore degli ultimi

“Visitando l’opera mia, per meglio penetrarne l’intimo spirito, è necessario sapere l’identità effettiva di anima che io sento di avere coi vagabondi, la comunanza di vita che io ho col popolo […] perché col popolo e in mezzo al popolo io vivo e vivendo creo con amore i miei eroi”.

Queste sono le parole con cui il viareggino Lorenzo Viani, pittore del popolo e per il popolo, descrive la sua pittura animata da calafati, marinai, donne dolenti, ubriachi, soldati laceri e malati di mente. Nei suoi quadri non c’è spazio per gli eroi romantici di fine Ottocento, ma solo per questi “eroi per caso” maltrattati dalla vita che il pittore ha realmente conosciuto nei bassifondi viareggini.

Viani rappresenta la loro emarginazione con una crudezza priva di sentimentalismo, con uno stile aspro e allucinato che è tutto fuorché realistico: figure allungate, emaciate, tratti caricaturali e colori scuri sono gli ingredienti per un Espressionismo tanto potente che niente ha da invidiare agli esempi europei.

Lorenzo Viani, La madre (xilografia), proprietà privata

Lorenzo Viani, La madre (xilografia), proprietà privata

Vi consiglio una visita alla GAMC (Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea) di Viareggio, inaugurata nel 2008 al primo piano del Palazzo delle Muse, che ospita la collezione Varraud-Santini ossia il più importante nucleo di opere del pittore.

Spiccano le tre grandi tele corali Peste a Lucca, Il Volto Santo e la Benedizione dei morti del mare, realizzate tra il 1914 e il 1916,  in cui Viani raggiunge esiti altamente drammatici e dove protagonista è il popolo con la sua storia di sofferenza e di lutto ma anche di fede. Sembra di essere di fronte a dipinti religiosi….di una religiosità marinara che profuma di salmastro.

Oggi 24 maggio 2015 è il centenario dell’entrata in guerra dell’Italia e ci sembrava giusto ricordare Lorenzo Viani e tutti quelli che ,come lui, la guerra di trincea l’hanno fatta e sofferta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...